Luce e Ristoranti

La luce è più di ogni altro l’elemento fondamentale in grado di valorizzare ogni cosa che viene sottoposta agli occhi di un interlocutore. Una luce sbagliata può creare effetti indesiderati in chi osserva un prodotto.Una carne sottoposta a sorgenti luminose differenti cambi la sua appetibilità e sensazione di freschezza. Molti cuochi peró non hanno compreso che il cibo non si gusta solo tramite la bocca ma attraverso tutti e cinque i sensi.
L’illuminazione di bar e ristoranti svolge due funzioni ugualmente importanti: una pratica e una decorativa.
Da un lato, il cliente deve essere in grado di orientarsi negli spazi del locale con un semplice colpo d’occhio. Per ottenere questo risultato ambient lighting, illuminazione funzionale e illuminazione d’accento devono lavorare insieme e creare contrasti di luminosità, in modo da far concentrare l’occhio sulle aree messe maggiormente in risalto.
Ma l’illuminazione ha anche un ruolo fondamentale nel definire l’atmosfera e lo stile del locale. Quando si studia l’illuminazione bisognerà pensare infatti alla tipologia di clientela da attirare: un bar per la colazione avrà bisogno di luci diverse da quelle di un locale serale, così come un ristorante specializzato in pranzi veloci non avrà la stessa illuminazione di uno che lavora prevalentemente la sera, magari proponendo una cucina ricercata e gourmet.
La stragrande maggioranza dei ristoranti sono luoghi anonimi, senza nessuna identità, senza alcuna cura per la luce, sempre piatta e monotona.
Il progetto della luce gioca un ruolo fondamentale in quanto il cliente deve percepire nell’ambiente che lo accoglie la stessa armonia degli ingredienti dei piatti dello chef: le due esperienze sensoriali devono fondersi.
Il progetto di illuminazione per un ristorante ha come obiettivo quello di creare un’atmosfera unica come quella di casa nostra: una luce che riscalda, coccola e ed esalta tutta la passione per il cibo e le bevande, racconta una storia e regala un’esperienza unica ed irripetibile.
La luce per il ristorante ha bisogno di accenti, sui tavoli o sugli elementi di arredo o sui quadri, di luce morbida e diffusa proveniente dalle lampade da terra, da tavolo o a parete per ricreare un atmosfera rilassante ed accogliente.

Non bisogna peró dimenticarsi di illuminare correttamente anche l’esterno. Mai perdere di vista l’importanza della prima impressione. È il biglietto da visita del ristorante che vuole emergere nel panorama dei tanti locali esistenti. La corretta illuminazione della facciata e del nome, una luce per il giardino, sono tutti elementi da tenere in considerazione e vanno illuminati correttamente per offrire all’ospite il più seducente e caloroso dei benvenuti. Si devono mettere in luce quegli angoli o quegli scorci visivi adatti a catturare l’attenzione e provvedere a calibrare toni e intensità, luci ed ombre per creare effetti piacevoli e suggestivi che accompagneranno gli ospiti mano nella mano fino all’ingresso del ristorante. Insomma utilizzare la luce come strumento di comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *